Blog

Quel che affidiamo al vento, di Laura Imai Messina

16/06/2020

‘Di chi non si sa nulla, non c’è niente da dire.
Di chi non si sa nulla, nulla più importa.
In quel luogo di confino scopri’ d’aver imparato un’altra cosa importante, ovvero che un uomo bastava tacerlo per eliminarlo per sempre. Per questo serviva ricordare le storie, parlare con le persone, parlare delle persone. Ascoltare le persone parlare di altre persone. Anche dialogare con i morti, se fosse servito.’
.
da Quel che affidiamo al vento, di Laura Imai Messina, Edizioni Piemme .
.
Non perdere la memoria delle voci e dei volti che abbiamo incontrato regala al nostro esserci un po’ di eternità. Un incontro di ‘persone’ che vanno e che vengono. Un libro delicato che parla di trasformazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.