Blog

Notte inquieta di Albrecht Goes

19/06/2020

‘…Ma se scrivo: “Era raggiante”, queste parole non esprimono nulla. Dovrei dire: tutta la sua persona si raccoglieva in un unico raggio. Imbarazzo, timidezza, preoccupazione, angoscia, coscienza dell’addio e della morte. E la luce di un viso può essere così forte da accogliere tutti questi sentimenti, risolverli e trasfigurarli.’
.
Da Notte inquieta di Albrecht Goes, Marcos y Marcos
.
Un viaggio di poche ore dentro la vita di qualcun altro crea legami indissolubili e profonda comprensione. Piccolo e potente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.