Blog

L’arte della gioia di Goliarda Sapienza

26/05/2020

Trasformazione:
‘Le parole nutrono, e come il cibo vanno scelte bene prima di ingoiarle…Ecco cosa devo fare: studiare le parole esattamente come si studiano le piante, gli animali…e poi, ripulirle della muffa, liberarle dalle incrostazioni di secoli di tradizione, inventarne delle nuove, e soprattutto scartare per non servirsi più di quelle che l’uso quotidiano adopera con maggiore frequenza, le più marce, come: sublime, dovere, tradizione, abnegazione, umiltà, anima, pudore, cuore, eroismo, sentimento, pietà, sacrificio, rassegnazione.’
.
Goliarda Sapienza, L’arte della gioia.
.
La scelta delle parole può essere nuovo ossigeno, un atto trasformativo capace di originare nuovi orizzonti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.