Blog

da Un altro tempo di Giovanna Rosadini

09/06/2021

Il vento ha lucidato il mondo

tutto è luce e splendore, fuori

il mare palpita di vita nuova,

specchio rovescio del cielo.

Fine estate e non sapere ancora

quale sarà l’esito di questa cura,

quanto di noi avremo ritrovato

in questa clinica che ha accolto

le nostre esistenze residuali

sgranate dentro i giorni tutti uguali

della custodia per la guarigione

e il lenimento, ciascuno con i propri

mali ed opportuno trattamento,

ciascuno in qualche modo

deprivato di ciò che prima è stato,

inerme e depotenziato.

In questa palestra affacciata

sull’orizzonte alto e aperto

che sfuma il continente

ci affidiamo a chi ci insegna

a ricordare quello che già siamo –

ma abbiamo perduto in un buio lontano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.