Proposte

Laboratorio di Biblioterapia delle PAROLE  

Il valore di alcune parole essenziali

CICLO DI 4 INCONTRI

DATE E ORARI IN PROGRAMMAZIONE

on line ore 19.00-21.00

mercoledì 3/10/17/24 marzo 2021

 

in presenza

——————————————–

80 €

“Le parole nutrono, e come il cibo vanno scelte bene.

Per questo ho deciso di studiare le parole così come

si studiano le piante, gli animali,

osservarle, ripulirle, inventarne di nuove…”

Goliarda Sapienza da L’arte della gioia

 

Ogni parola ha o, meglio è, un piccolo foro da cui è possibile intravedere l’abisso, festoso e creativo, della nascita inesauribile del linguaggio. (Tlon)

 

Dal ‘dizionario dei miei giorni’ scelgo parole che colpiscono il mio immaginario, che sento importanti, essenziali nella complessa contemporaneità.

Sono ‘parole guida’ che riempiono la nostra vita e per questo sono disseminate nei libri. Saranno loro a guidarci, ad aiutarci a pensarle sotto nuove prospettive.

Insieme cercheremo di essere creativi e riflessivi al contempo utilizzando le narrazione altrui, usando romanzi, racconti , aforismi e poesie carichi del significato di quelle parole.

Ascolteremo il loro suono dalle letture ad alta voce che verranno proposte e insieme costruiremo delle mappe di senso e di emotività.

I gruppi di biblioterapia non sono gruppi di psicanalisi, non possono trattare problemi specifici. La biblioterapia che utilizzeremo è Umanistica e mira alla crescita personale, al ragionamento divergente, all’uso della bellezza della letteratura per indurre benessere. Non è richiesta alcuna preparazione e non è necessario aver letto i libri proposti.

 

  • Primo incontro.

PAROLA:  PERSONA

L’obiettivo è quello di mostrare come in tempi così difficili la parola PERSONA abbia un significato pregnante: si tratta di colei o colui che cresce nello proprio spazio privato – secondo Hannah Arendt –  e ciò nonostante,  si tratta un esser-ci che funziona da moltiplicatore per la comunità, per la ‘stella grande’ – per dirla con Arminio – nella quale è calato. Per parlare di Persona ci aiuteranno, tra gli altri, testi quali:

LA STRADA di McCarthy

LA TERRA DEGLI UOMINI di Saint-Exupèry

OSCAR E LA DAMA IN ROSA di E. Schmitt

IL GABBIANO JOHONATHAN LIVINGSTON di R. Bach

  • Secondo incontro

PAROLA: VIAGGIO

“Non esiste un vascello veloce come un libro per portarti in terre lontane”. Così Emily Dickinson spiegava il più magico dei poteri della lettura, ovvero la capacità di trasportare la mente del lettore altrove, facendogli dimenticare i crucci del presente. In nostro sarà quello di  comprendere il valore della parola VIAGGIO in un momento in cui lo spostamento fisico è sospeso. Che valore ha la capacità innata dell’uomo di progettare il proprio viaggio a partire dalle possibilità che gli si presentano e di cercarne conferme nella letteratura. il concetto di viaggio gemma da ‘viatico’, cioè da ciò che occorre per il viaggio stesso, ciò che portiamo con noi. Scopriremo che  non tutti gli spostarsi sono dei viaggiare e che nel viaggio c’è un apparecchiamento personale. Ci aiuteranno tra gli altri riferimenti letterari,  libri quali:

UOMO VIVO di Chesterton

Viaggio intorno alla mia camera XAVIER DE MAISTRE

 IL LIBRO DELL’INQUIETUDINE di Pessoa

LE VIE DEI CANTI di Chatwin

  • Terzo incontro

PAROLA: CURA

La parola CURA si riferisce al prendersi a cuore, preoccuparsi, avere premura, dedicarsi a qualcosa; fa riferimento alla responsabilità che segue l’osservazione dell’altro. E’ una parola polisemica che si riferisce a una cura pratica – necessaria per continuare a vivere; una cura utile all’uomo per nutrire di senso la propria vita; cura che lo ripara  sia in senso materiale che in senso spirituale. Significa ricevere e donare cura, ma anche curar-si.

Ci accompagneranno tra gli altri i seguenti testi:

L’UOMO CHE PIANTAVA GLI ALBERI di Jean Giono

DIECI DONNE della Serrano

OSCAR E LA DAMA ROSA

IL DIARIO DI Jane Sommers di Doris LESSING

  • Quarto incontro

PAROLA: TEMPO

Il concetto di TEMPO è nato come MITO per spiegare i cicli dell’anno agricolo e gli aspetti connessi alla fecondità e la successione dei regni. Finirà proprio nel mito con l’assumere un nuovo significato: TEMPO CHE DIVORA TUTTE LE COSE CHE EGLI STESSO HA CREATO. due interpretazioni ricorrenti: tempo come ordine misurabile del movimento nello spazio, o come intuizione del mutamento delle cose. Un tema affascinante sempre indagato nella letteratura. Ci accompagneranno poesie, racconti e romanzi quali:

SE UNA NOTTE D ‘INVERNO UN VIAGGIATORE di Calvino

L’ORDINE DEL TEMPO di Carlo Rovelli

IL DONO OSCURO di Hull

LE ONDE di Virginia Woolf

Acquista il laboratorio
Richiedi informazioni

Scrivi il tuo indirizzo email

Ti manderò un’email con tutte le informazioni relative alla proposta di interesse.

    Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali. *