Proposte

Laboratorio di Biblioterapia: dalla Paura al Coraggio

Resilienze e fiducia: dalla paura al coraggio

CICLO DI 4 INCONTRI

DATE IN PROGRAMMAZIONE:

on line dalle 19.00 alle 21.00

lunedì 31 gennaio, 7/14/21 febbraio 2022

in presenza   

————————-

80 €

Quando parliamo di paura e di coraggio, possiamo immaginare una bilancia che rappresenta la ricerca di un equilibrio non sempre facile, sul quale ci esercitiamo ogni  singolo giorno.  Tra l’emozione della paura e l’azione del coraggio agiscono altri sentimenti quali la fiducia e la capacità di resistere che si manifesta nella resilienza. Imparare a osservare i nostri comportamenti di fronte a questi stimoli e a sorridere della nostra debolezza o della nostra audacia, è uno  sforzo che può aiutarci  a riconoscere le nostre potenzialità e la nostra unicità. La lettura dei brani che verranno scelti e la discussione che ne seguirà avrà lo scopo di attivare in noi l’immedesimazione con personaggi più o meno coraggiosi, e, analizzandone  i comportamenti,  anche i nostri atteggiamenti realizzando una consapevolezza che può portare al potenziamento o al cambiamento.

Primo incontro:

Cos’è la paura? Perché e quando la proviamo? La paura è innata nell’uomo e negli animali; è anche un meccanismo utilissimo di difesa. Ma se si cristallizza dentro, può paralizzare.  L’equilibrio tra le diverse forme di paura è un lavoro di accordatura delicatissimo che esercitiamo ogni singolo giorno. Ne parleremo sulle ali dei libri che verranno proposti, tra i quali:

  • Parla, mia paura di Simona Vinci
  • Tu, mio di Erri de Luca
  • Paura di Zweigh
  • La peste di Camus

Secondo incontro:

E che significato ha la parola fiducia? E’ credere che tutto andrà come si spera; implica speranza e sentimenti di sicurezza verso l’altro, verso una situazione o se stessi. Con la fiducia si rafforzano i legami interni alle relazioni e l’autostima. I seguenti testi ci accompagneranno insieme a racconti e poesie:

  • Quel che affidiamo al vento di Laura Imani Messina
  • Di tutte le cose buone di Clare Fisher
  • L’ora di lezione, Un incontro di Massimo Recalcati
  • Scintille di Federico Pace

Terzo incontro:

Che cosa significa essere resilienti? La resilienza è la scienza di adattarsi ai cambiamenti reagendo per poi tornare alla forma originaria. Si tratta della capacità del tutto umana, ma che non tutti hanno, seppur si possa apprendere, di reagire alla avversità e di non farsi abbattere e scoraggiare, ma reagire in modo adeguato. Questi alcuni dei testi che ci faranno compagni insieme a molti altri:

  • Stoner di John Williams
  • Come oro nelle crepe di Gioia Di Biagio
  • L’Arminuta di Donatella Di Pietrantonio
  • L’uomo in cerca di senso di Frankl

Quarto incontro:

E se volessimo descrivere un’immagine di un momento particolare della nostra vita in cui ci siamo sentiti coraggiosi e fare una libera associazione tra il coraggio e la nostra vita, cosa diremmo? Il coraggio è un impeto del cuore, un salto alla cieca oltre la siepe percependo una fiducia che ci porta a sperare e insieme a sentire che atterreremo su un terreno solido. I seguenti titoli sono tra i tanti che verranno proposti:

  • Inshallah di Oriana Fallaci
  • Il sogno di Martin di Dino TICLI
  • FAHRENHEIT 451 di Ray Bradbury
  • Diari di Etty Hillesum

 

GRUPPI DI BIBLIOTERAPIA NON SONO GRUPPI DI PSICANALISI, NON POSSONO TRATTARE PROBLEMI SPECIFICI. LA BIBLIOTERAPIA CHE UTILIZZEREMO È UMANISTICA E MIRA ALLA CRESCITA PERSONALE, AL RAGIONAMENTO DIVERGENTE, ALL’USO DELLA BELLEZZA DELLA LETTERATURA PER INDURRE BENESSERE. NON È RICHIESTA ALCUNA PREPARAZIONE E NON È NECESSARIO AVER LETTO I LIBRI PROPOSTI.

Acquista il laboratorio
Richiedi informazioni

Scrivi il tuo indirizzo email

Ti manderò un’email con tutte le informazioni relative alla proposta di interesse.

    Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali. *